• FREE STEP ITALIA

SAMBA DE RODA



Il Samba de Roda combina musica, danza e poesia. È la radice del samba che tutti conoscono oggi, una delle danze più popolari del Brasile. L'origine del termine, la maggior parte delle espressioni culturali in Brasile è controversa e indica origini ibride. Si dice che i portoghesi quando attraccarono in Brasile fossero stati accolti dalle popolazioni indigene con il "Samba", che nella lingua indigena significa "cerchio della danza" e gli amerindi celebravano e ballavano in quasi tutte le occasioni tribù. Più tardi con l'importazione di schiavi africani arrivò il "semba" che conferiva l'aspetto di danza tipica africana. Presente in tutto lo stato di Bahia, è particolarmente forte nella regione del Recôncavo, una striscia di terra che si estende dietro la baia di tutti i santi, e che dal XVII secolo ha ricevuto un grande contingente di schiavi neri portati dall'Africa per lavorare nelle piantagioni di canna da zucchero. La samba de roda è profondamente legata alle tradizioni di questi africani modificata dai loro discendenti che si sono fusi con elementi della cultura portoghese, come le forme di linguaggio e la poesia in particolare. Oggi la samba de roda di Recôncavo si presenta in molte varianti come il samba chula, il samba corrido, il barravento, che si combinano con le attività quotidiane, il calendario religioso e le feste popolari. Sebbene sia adattato per corrispondere a nuovi ambienti in Brasile, il samba de roda è ancora in parte costituito dai discendenti degli schiavi.

Il samba è così chiamato perché i partecipanti formano un cerchio, mentre gli uomini suonano strumenti a percussione e cantano, le donne a turno ballano in mezzo al cerchio. Uno dei movimenti più tipici è la famosa umbigada (ombellicata) di influenza bantu, in cui una donna lascia il posto a un'altra al centro della roda toccandole prima l’ ombelico. Entrando nel cerchio, la donna mostra le sue abilità di ballerina al ritmo di strumenti a percussioni quali, l’ “Atabaque”, l’ “agogo”, lo “xequeré” e battiti di mani. La danza, nota anche come “samba de pé” è caratterizzata dal passo base in cui i piedi strisciano avanti e indietro con movimenti ripetitivi e coinvolge tutto il corpo che porta la donna in uno stato di trance. Di solito, ciò che attira l'attenzione delle persone è il ritmo sincopato della musica, l’ "assenza" del ritmo, che è una delle caratteristiche più interessanti del Samba incita i presenti a danzare. Secondo Sodré (1998) il ritmo sincopato è caratteristico della cultura dei neri di resistere alle assimilazioni culturali e al forte legame con il Candomblé, religione politeista di origine africana, sviluppata in Brasile, di cui richiama i ritmi e i costumi.

Il Samba di Roda è stato considerato come espressione di libertà e identità dalle persone povere ed è diventato il loro mezzo di emancipazione. Sfortunatamente, fu gravemente indebolito durante il ventesimo secolo. Il declino economico e l'aumento della povertà nella regione del Recôncavo hanno causato un esodo nel sud del paese. L'influenza dei mass media e la competizione della musica popolare contemporanea hanno contribuito alla svalutazione di questa tradizione agli occhi dei giovani. Questa situazione è aggravata dall'invecchiamento dei vecchi ballerini del samba e c'è il rischio di perdere questa tradizione culturale. Una signora anziana di una piccola città nel cuore del Recôncavo (Bahia) disse: "Non lasciare che il samba muoia, perché il samba è la vita, la nostra anima, la nostra gioia".

Nel 2005, il samba è stato registrato al patrimonio immateriale di IPHAN (Istituto dei beni storici e artistici nazionali). Oggi, nella regione del Recôncavo e in tutto lo stato di Baiha, ci sono gruppi e associazioni culturali che cercano di mantenere vivo il samba de Roda. La scuola Sons of Bimba di Capoeira in Brasile e tutti gli altri centri del mondo cercano di salvaguardare il samba de roda e la tradizione e di preservare l'insegnamento per evitare l'estinzione.

#FREESTEPCULTURE

42 visualizzazioni

condividi la pagina

Logo.jpg

 © Copyright -  2017 by FREE STEP ITALIA