• FREE STEP ITALIA

La tratta degli schiavi in un video: due minuti per 315 anni



Dall’ Africa al continente americano.

Oltre 10 milioni di esseri umani furono trasportati, nel corso di tre secoli, da navi di trafficanti spagnoli e portoghesi. Le destinazioni principali furono nelle colonie del centro e del sud America.

È durata circa 315 anni, ha riguardato almeno dieci milioni di esseri umani e ha richiesto oltre 20 mila viaggi in mare. Le rotte della schiavitù, dal continente africano a quello americano (sia Nord che Sud), possono sembrare infinite. Ma il fenomeno, di immensa portata (rimasto in sordina fino agli anni ’70 del novecento) è riassumibile in questa animazione di due minuti.

Ogni punto che si vede nel video corrisponde a un viaggio: più è grande, e maggiore era il carico di neri. Come si può vedere, da un inizio piuttosto timido, le rotte cominciano a diventare frequentissime verso il 1700, concentrandosi in particolare in Brasile e nei Caraibi.

Gli Stati Uniti, al contrario di quanto sarebbero disposti a pensare gli statunitensi stessi, sono stati una destinazione marginale per tutto quel periodo. Di tutti i 10 milioni di africani fatti schiavi, solo 388.747 sono arrivati là. Meno del 4%. Nell’ America centrale (ispanica erano 1,3 milioni, mentre ben quattro milioni furono portati nelle colonie caraibiche di Gran Bretagna, Francia, Olanda e Danimarca.

Il traffico, del resto, era in gran parte nelle mani di portoghesi e di spagnoli. Poi, verso il 1700, entrano in gioco anche inglesi, francesi e olandesi. E gli Usa arrivano solo verso la fine.

#FREESTEPCULTURE

33 visualizzazioni

condividi la pagina

Logo.jpg

 © Copyright -  2017 by FREE STEP ITALIA