• FREE STEP ITALIA

IL COLONIALISMO



Cos'è il colonialismo

Per colonialismo si intende la politica di conquista di territori e risorse (materiali e umane) attuata dalle potenze europee a partire dal XV secolo. Indica inoltre l'insieme dei principi a sostegno di tale politica e, infine, l'organizzazione del sistema di dominio. Lo sviluppo del colonialismo può essere distinto in due fasi: la prima, che parte dal XV secolo fino alla metà del XIX secolo; la seconda, che parte dagli ultimi decenni del XIX secolo e termina a metà degli anni Settanta del Novecento con il crollo del sistema coloniale portoghese.

Nascita del colonialismo

Il colonialismo si sviluppò in seguito alle esplorazioni geografiche, e coinvolse soprattutto i territori asiatici e americani, con la fondazione in Africa, in un primo tempo, solo di stazioni commerciali (per il rifornimento di oro, avorio e schiavi) e portuali di supporto per le spedizioni marittime verso l'Asia. Nei primi tempi l'Europa occidentale, guidata da Spagna e Portogallo, attuò una politica espansionistica nelle Indie Orientali e in America centrale e meridionale. Sucessivamente la Gran Bretagna e la Francia guidarono l'espansione europea in America settentrionale, Asia, Africa e nel Pacifico. In un primo momento i coloni provarono a servirsi delle popolazioni indigene dell'America, ma poiché gli Indios erano pochi, indeboliti dalla fame e dalle malattie, e non resistevano alla fatica, furono impiegati anche degli europei,soprattutto criminali condannati al lavoro forzato, ma anche adulti e bambini rapiti. Il loro numero, tuttavia, rimaneva sempre insufficiente. La manodopera nera invece non solo resisteva ai climi caldi, ma costava poco e sembrava inesauribile. All'inizio gli schiavi erano catturati dagli stessi negrieri, che circondavano di sorpresa i loro villaggi e tendevano reti nelle foreste per intrappolarli, proprio come se fossero stati animali.

Le colonie americane

I motivi che portarono alla colonizzazione delle Americhe furono diversi:

  • L'ansia di conoscenza di nuovi territori sui quali estendere il proprio dominio

  • Il desiderio degli Stati europei di appropriarsi delle risorse naturali e dei metalli preziosi di cui si pensava esistessero sterminati giacimenti, come testimonia, ad esempio, le leggenda dell'Eldorado.

La fine del colonialismo

Il crollo degli equilibri di potere in Europa e le due guerre mondiali nel XX secolo segnaronoe la fine del colonialismo. La crescita di una coscienza nazionalista nelle colonie e il declino dell'influenza politica e militare europea contribuirono infine a una rapida decolonizzazione dopo il 1945.

#FREESTEPCULTURE

2 visualizzazioni

condividi la pagina

Logo.jpg

 © Copyright -  2017 by FREE STEP ITALIA