• FREE STEP ITALIA

Congo Square in tre minuti



Era l' inizio del XVIII secolo... sotto il dominio francese, il «codice nero» influenzò pesantemente la vita degli schiavi in Louisiana. In «Congo Square», gli schiavi si riunirono per ballare, cantare e suonare musica. Ed è stato qui, nel mezzo di una forte discriminazione, che sono emerse alcune delle radici musicali più importanti del continente. Fu proprio in momenti come questi che gli schiavi si divertivano insieme, tra suoni di tamburi e improvvisazioni di nuovi passi di danza, e in questi raduni che si formò la musica jazz e gli stili di danza come ad esempio la «Tap dance», la «Breakdance», il «Baton twirling» e altri stili ispirati da un'arte marziale degli schiavi brasiliani angolani emigrati al nord e conosciuta come «Capoeira».I ritmi del Jazz sono nati qui, la danza jazz è nata qui dalle origini dei costumi, dei riti e dalle tradizioni africane. Congo Square si trova su un terreno in cui la tribù indiana degli Houma usava prima dell'arrivo dei francesi per celebrare il loro raccolto annuale di mais ed era considerato terreno sacro.

La maggior parte degli schiavi di New Orleans proveniva dall'Africa, ma c'erano anche persone dei Caraibi, dell'America Latina, della Francia, della Spagna e di molti altri paesi. New Orleans è sempre stata una miscela di culture, e questo è ciò che rende New Orleans così speciale. Tutti hanno influenzato la cultura, l'architettura e, naturalmente, la musica di New Orleans, rendendola la culla del jazz. Queste danze ballate nella «Congo Square», non durarono a lungo. Gli storici confermano che questo rituale proseguì negli anni successivi, ad eccezione di un'interruzione durante la guerra civile americana, e ripresero successivamente fino al 1885, quando incominciarono ad emergere le prime bande di musica jazz a New Orleans e la scomparsa definitiva è probabilmente antecedente al 1870, anche se le danze potrebbero essere proseguite per un certo periodo di tempo in riunioni private. In ogni caso, questa tradizione africana si tramandò oralmente anche tra i giovani delle generazioni successive che non avevano vissuto quel periodo storico, questo a testimonianza di come quel periodo sia entrato a far parte della memoria collettiva e della storia orale della comunità nera della città.

#FREESTEPCULTURE

8 visualizzazioni

condividi la pagina

Logo.jpg

 © Copyright -  2017 by FREE STEP ITALIA